Stato di Avanzamento

DICEMBRE 2013: gli obiettivi di progetto sono stati raggiunti, in particolare: • l’efficienza in fase di estrazione (SFE) ed ossidazione (SCWO) dei composti organici bersaglio ed è stata comprovata essere superiore al 90%; • gli impianti pilota presentano cinetiche di estrazione e ossidazione dei composti organici dell’ordine dei 60 minuti; • i prodotti (solidi, liquidi e gassosi) generati con il trattamento sono facilmente gestibili e smaltiti senza ulteriori trattamenti. Infine, è stato possibile verificare che questi processi possono essere realizzati con attrezzature compatte, facilmente trasportabili e semplici da installare nei siti di intervento. Alcuni aspetti richiedono ancora miglioramenti quali il recupero energetico del calore prodotto dall’ossidazione, fase che può trasformare questo processo in un impianto energeticamente autosufficiente.